La pianta e le bacche del pomodoro della varietà S. Marzano 2, KIROS o di linee migliorate ammesse alla trasformazione per la produzione del Pomodoro S. Marzano dell’Agro Sarnese Nocerino a denominazione di Origine Protetta DOP , devono presentare i seguenti requisiti:

1) Caratteristiche della pianta:

  • Sviluppo indeterminato di qualunque statura, con esclusione dei tipi indeterminati;
  • Fogliame ben ricoprente le bacche;
  • Maturazione scalare;
  • Bacche acerbe con “spalla verde”

2) Caratteristiche della bacca del prodotto fresco idoneo alla pelatura:

a) bacca con due o tre logge, forma allungata cilindrica tendente al piramidale con lunghezza da 60 a 80 mm. calcolata dall’attacco del peduncolo alla cicatrice stilare;
b) sezione trasversale angolata/tondeggiante;
c) rapporto assi: non inferiore a 2,2 + 0,2 (calcolato tra lunghezza dell’asse longitudinale e quella dell’asse trasversale maggiore nel piano equatoriale);
d) assenza di peduncolo;
e) colore rosso tipico della varietà;
f) facile distacco della cuticola;
g) ridotta presenza di vuoti placentari;
h) pH non superiore a 4,50;
i) residuo rifrattometrico a 20° C uguale o superiore al 4,0%;
l) limitata presenza di fasci vascolari ispessiti nella zona peziolare (fittone).

Sono ammesse le seguenti tolleranze:
al punto a) frutti di forma leggermente irregolare, ma tipica della varietà, purché non interessino più del 5% della partita;
al punto d) peduncoli: massimo l’1% dei frutti;
al punto e) arca gialla fino ad un massimo di 2 cmq per frutto purché non interessino più dei 5% della partita;
al punto i) è ammissibile per il residuo rifrattometrico a 20° C una tolleranze di -0,2.